Mostre e eventi

Bisus: la Memoria e l'ombra del Tempo

mostra personale di Gabriella Locci

dal 18 maggio al 3 novembre 2024

 

SCOPRI DI PIù

Prenota ora una visita

PASSAGGI IN CHIAROSCURO

IL PERCORSO ARTISTICO
DI CATERINA LAI (2000-2023)

dal 17 dicembre 2023 fino al 3 marzo 2024

prorogata fino al 5 maggio 2024
 

SCOPRI DI PIù

Mirella Mibelli

Segno, colore, superficie

Dal 19 maggio 2023 fino al 1° ottobre 2023

prorogata fino al 5 novembre 2023

 

SCOPRI DI PIù

Lia Drei

Forme e geometrie di luce

dal 26 Novembre 2022 al 10 aprile 2023

 

SCOPRI DI PIù

MADRE, CONTADINA, SANTA

il paradigma femminile nell’arte sarda del primo novecento

dal 06 luglio 2022

 

SCOPRI DI PIù

Prenota ora una visita

giovanni campus

tempo in processo – opere 1965/2021

Prorogata fino al 04.05.2022

Una mostra antologica all’interno della Galleria Comunale d’Arte

SCOPRI DI PIù

Francesco Ciusa

I diversi volti della Sardegna

Il riallestimento della sala “Francesco Ciusa” vuole raccontare, a distanza di 114 anni dalla partecipazione alla Biennale di Venezia…

SCOPRI DI PIù

FONDO DELL’ARTE SACRA DELLA COLLEZIONE FRANCESCO PAOLO INGRAO

Le indubbie qualità di grande connoisseur di Francesco Paolo Ingrao, evidenti nella scelta delle sculture e dei dipinti…

SCOPRI DI PIù

Il tour virtuale

 

I Musei Civici di Cagliari si aprono virtualmente al pubblico, esplora le sale della Galleria Comunale d’Arte attraverso il virtual tour.

 

PIANO TERRA PRIMO PIANO

Galleria Comunale d’Arte Cagliari

Storia del Museo

La Galleria Comunale d’Arte sorge all’interno dello splendido scenario dei Giardini Pubblici. Il prospetto principale neoclassico è stato realizzato nel 1828, su progetto di Carlo Boyl di Putifigari che intervenne sull’originario fabbricato della Polveriera regia sabauda, risalente alla fine del 1700.

È all’inizio degli anni Trenta del secolo scorso che l’edificio subisce delle nuove modifiche per divenire Galleria d’Arte, primo museo civico della Sardegna, inaugurato nel 1933. In quella occasione i lavori di sistemazione dell’edificio furono affidati al progettista cagliaritano Ubaldo Badas.
Nuovi lavori di restauro, in occasione dell’allestimento della collezione di Francesco Paolo Ingrao, hanno dato alla Galleria l’attuale configurazione.

L'esposizione

Il Museo ospita un’ampia raccolta di opere d’arte del Novecento. L’esposizione permanente comprende la Collezione Ingrao, costituita dalle opere dei più grandi maestri italiani del Novecento, tra cui Umberto Boccioni, con trentuno opere fra dipinti e disegni, Giacomo Balla, Mario Sironi, Fortunato Depero, Gino Severini, Filippo De Pisis, Carlo Carrà, Ottone Rosai e Mario Mafai. A Giorgio Morandi è dedicata la sala che espone tre oli, nove disegni e l’importante carteggio fra l’artista e il collezionista Ingrao. Mino Maccari è presente con quaranta opere, che costituiscono la più rappresentativa esposizione in un museo pubblico dell’artista. A Francesco Ciusa, tra i maggiori artisti sardi del Novecento, è dedicata la sala omonima, che espone le sue sculture in gesso, primo nucleo della Collezione Civica di Artisti Sardi.

All’esterno sculture dall’epoca romana alla contemporanea: ultima acquisizione, nelle fontane dei Giardini, i Dormienti di Mimmo Paladino (2011).

Biblioteca dell'Arte

La “Biblioteca dell’Arte”, biblioteca Specialistica di Storia dell’Arte, è attrezzata per accogliere studenti e studiosi. La sala lettura, allestita negli spazi un tempo destinati alla quadreria, offre la possibilità di consultare, previa richiesta al bibliotecario, i testi dei Fondi di proprietà del Comune, rintracciabili anche sul catalogo regionale OPAC Sebina. La Biblioteca comprende un Fondo Civico, con un interessante numero di volumi dedicati alla storia dell’arte sarda e il Fondo Ingrao, costituito da libri di interesse storico-artistico e opere di carattere enciclopedico, monografie, saggi critici, cataloghi di mostre e testi rari, tra cui alcuni in lingua originale. Il servizio de “Il Giardino da Leggere”, che nasce come prolungamento della “Biblioteca dell’Arte”, mette a disposizione del pubblico i carrelli mobili, collocati all’interno della Sala, che contengono romanzi, saggi, libri per ragazzi e bambini, sia di autori italiani che stranieri. 

L’ingresso è gratuito e consentito nei limiti del numero delle postazioni presenti.

Visite al museo

Orario

dal martedì alla domenica
dalle 10.00 alle 18.00

Prenotazioni al numero:

070 6776454

 

Biblioteca e Giardino da Leggere:

martedì 10,00 – 14,00
mercoledì 10.00 – 18.00
giovedì 10.00 – 18.00
venerdì 10.00 – 14.00

Largo Dessì – Giardini Pubblici c/o Galleria Comunale D’Arte

Telefono: 0706776449

 

 

Biglietteria

 

La biglietteria chiude 30 minuti prima dell’orario di chiusura

Biglietti

Intero: 6,00 euro
Ridotto: 3,00 euro per studenti fino ai 26 anni, gruppi di almeno 15 persone, adulti oltre i 65 anni, guide turistiche regionali
Gratuito: bambini minori di 6 anni, giornalisti, portatori di handicap con il loro accompagnatore e soci ICOM

Riduzioni e convenzioni
· sconto 20% per chi presenta il biglietto della Museo Naturalistico del Territorio “G. Pusceddu” (Sa Corona Arrùbia – Lunamatrona) e del Museo della Statuaria Preistorica in Sardegna (Laconi), Orto Botanico
· sconto 20% per i titolari della Rinascente Card

 

 

I musei

I musei