Ubaldo Badas pittore – I pennelli di Eupalinos

Dal 11 Giugno 2021

mostra

La mostra

Da venerdì 11 giugno il salone centrale del primo piano della Galleria Comunale d’Arte di Cagliari ospita la mostra “Ubaldo Badas pittore – I pennelli di Eupalinos”, con circa trenta dipinti realizzati da Ubaldo Badas tra gli anni Sessanta e Settanta. Si tratta di un aspetto poco conosciuto dell’illustre personaggio cagliaritano, che si distinse nella prima metà del Novecento soprattutto per l’impronta modernista che seppe dare alla città di Cagliari con una serie di progetti architettonici che vennero realizzati, pur non essendo lui architetto sulla carta. La mostra vuole indagare questo aspetto poco conosciuto, più intimo, che vede il Badas profondo conoscitore della pittura, delle tecniche pittoriche dell’informale e di tutto ciò che veniva prodotto a quel tempo a livello internazionale, come si evince dai dipinti che ne evidenziano la profonda cultura.

La presenza di queste opere crea l’occasione per riflettere anche sulle ristrutturazioni che Ubaldo Badas attuò sia per la Galleria Comunale stessa, che per i Giardini Pubblici entro cui si trova l’edificio. Una narrazione visiva resa possibile grazie a documenti d’archivio messi a disposizione da Paolo Sanjust, Professore associato della Cattedra di Museologia della Facoltà di Architettura dell’Università di Cagliari. All’interno dell’allestimento sono presenti alcune ricostruzioni di interventi architettonici, successivamente cancellati da nuove ristrutturazioni, che ricordano l’intervento di ammodernamento della sala concepito da Badas negli anni ’30. L’architetto Gaetano Lixi, che ha curato gli allestimenti, ha progettato insieme a Efisio Carbone un ambiente color lavanda, utilizzando il grigio per definire gli elementi architettonici realizzati con materiali temporanei. Le pitture realizzate da Ubaldo Badas rimandano a una narrazione intima e familiare che prende le distanze dai progetti architettonici e monumentali. È affidato al Prof. Giorgio Pellegrini un testo critico in cui si evidenziano le tarde capacità pittoriche di un personaggio a cui i cagliaritani attribuiscono il merito di aver “modernizzato” la loro città.

Completa l’allestimento un progetto grafico di Stefano Asili dedicato a Badas: omaggio al talento di un grande professionista recentemente mancato.

 

COME PRENOTARE LA VISITA ALLA MOSTRA
Per garantire al pubblico l’accesso alla mostra nel rispetto delle linee di indirizzo in materia di COVID-19, è richiesta la prenotazione on-line.

BIGLIETTI 

Intero: 6,00 euro
Ridotto: 3,00 euro per studenti fino ai 26 anni, gruppi di almeno 15 persone, adulti oltre i 65 anni
Gratuito: bambini minori di 6 anni, giornalisti, portatori di handicap con il loro accompagnatore e soci ICOM
Riduzioni e convenzioni: Sconto del 20% per i titolari di Rinascente Card, i possessori biglietto di ingresso del Museo Naturalistico del Territorio “G. Pusceddu” (Sa Corona Arrùbia – Lunamatrona) e del Museo della Statuaria Preistorica in Sardegna (Laconi).

Visite al museo

 

Orari  
dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 18.00

 

 

 

Biglietteria

 

La biglietteria chiude 30 minuti prima dell’orario di chiusura

Biglietti ridotti:

Studenti fino ai 26 anni, gruppi di almeno 15 persone, adulti oltre i 65 anni

Ingresso gratuito:
Bambini fino ai 6 anni, disabili e loro accompagnatori, giornalisti iscritti all’albo professionale ICOM

Biglietto
euro 6,00 intero – euro 3,00 ridotto

 

 

I musei

I musei